Campione D'ItaliaLa storia di questo casino è molto lunga e molto triste. Il casino di Campione D’Italia, in provincia di Como, era aperto dal 1917 ed era una delle pietre miliari nell’economia locale. Era forse uno dei migliori casino di tutta la svizzera stessa e, il 27 Luglio 2018, ha dichiarato bancarotta. La maggior parte delle persone che vivevano nel paese, erano impiegati nel casino (quasi 500 persone) e, ora, il paese sta lentamente cadendo nel baratro. Tutta l’economia di questo paese ruota intorno al casino, ma il buco creatosi negli ultimi 7 anni, grazie anche i casino online, ha creato un buco enorme nelle casse del casino.

 

 200% FINO A 100€ + 20€ GRATIS

Campione D’Italia Nel Tempo

Durante gli anni 90, ma anche nell’inizio del 2000, le ricche entrate annuali del casino, hanno permetto al comune e a tutta la provincia, di pagare salari profumati ai dipendenti e finanziare molte opere pubbliche. Questa situazione è però spesso sfuggita di mano, in quanto il comune – proprietario del casino – usava una larga parte degli introiti del casino (inizialmente il 40%) per pagare le sue spese e gli addetti comunali che, su carta, sembra percepissero stipendi pari a quelli Svizzeri, nonostante si trovassero in territorio Italiano. Un sistema molto fragile che, nonostante tutto, ha saputo restare in piedi, almeno fino a quando non sono sorti i primi problemi.

Nel 2011 si è cominciato a registrare un calo negli incassi del casino – calo che ha continuato a crescere fino al collasso dei conti. Il personale è stato ridotto man mano e – intanto, il buco è cresciuto e cresciuto mese dopo mese, raggiungendo livelli immensi.

Il governo è subito corso ai ripari, essendo, il casino di campione, una struttura del governo e non privata. I ministri hanno cercato una soluzione per riaprire le porte del casino e dare lavoro almeno a parte dei suoi vecchi dipendenti, ma ogni soluzione è parsa inutile. Il buco creatosi era troppo grande e tenere in vita l’intero sistema creatosi dietro al casino sarebbe stato vano. Per questo motivo, il 27 Luglio del 2018 si è dichiarata la bancarotta ed il casino ha chiuso le sue porte per sempre.

Adesso gli occhi sono puntati sul comune di campione e tutti i curiosi si chiedono cosa ne sarà di questo comune che viveva principalmente con gli introiti del suo bel casino, ormai appartenente al passato. Ci saranno nuovi sviluppi sulla faccenda? Riuscirà il governo a riaprire uno dei simboli dell’Italia in territorio in Svizzera?

 

STARCASINO

  • ESC

    Casino Esclusivi

  • Top

    Top Casino

  • Italy

    Accetta Giocatori da Italy

  • Mobile & Tablet Friendly

    Ottimizzato per Smartphone & Tablet

Valutazione - 92/100

200% FINO A 100€ + 20€ GRATIS

PUNTI FORZA?

Tante Promozioni, Bonus Gratis, Molte Slot Netent, Schema VIP, Supporto Dedicato, Sito Mobile, Ottimo Live Casino, Pagamenti Veloci e Grafica Piacevole.

Futuro Incerto Per Campione

Non sappiamo quello che succederà a campione ma, alla luce di tutto, possiamo dire che non solo i casino online sono stati “colpevoli” per questa chiusura. Le risorse del casino sono state consumate negli anni da un’incorretta e sconsiderata gestione del patrimonio che, inevitabilmente, ha portato a questa situazione. Ogni stato, comune o ente pubblico, dovrebbe gestire le risorse guadagnate in modo intelligente, garantendosi continuità nel tempo ed un futuro per le persone che lavorano in un determinato contesto. Siamo vicini a tutte le persone che hanno perso lavoro e i dipendenti dell’ex casino comunale di Campione d’Italia, augurandogli il meglio. Ricorda che su CasinoTopsOnline, puoi trovare le migliori notizie sul mondo dei casino online!